Aprire porte FASTGate

Galleria: 
FASTGate rtv190
Italiano

L'interfaccia per aprire le porte del FASTGate e gestirlo, è semplice e fluida, è disponibile anche un'app per Android, scaricabile dal Playstore
La serie FASTGate, ha un' interfaccia comune sui vari modelli e le procedure sono standardizzate su tutti i modem
I router, distribuiti da Fastweb, per i clienti fibra, sono finalmente apparecchi di fascia media, con possiblità di connessione FTTH, le prime versioni supportano uno slot GBIC, posto a fianco o sul retro del router, si vede finalmente un po' di sforzo, anche nel fornire hardware di maggiore qualità rispetto ai precedenti router

Abbiamo spesso a che fare, con queste tipologie di router, durante le nostra assistenze, la connessione completamente in fibra ottica e le velocità Gigabit, permettono di sfruttare meglio le soluzioni progettate per il cloud, di avere backup, alta affidabilità, distribuite geograficamente e migrare a un approccio cloud native, la propria azienda

Aprire le porte

Per configurare il Port Mapping nel caso le applicazioni non supportino l'UPNP, nell'esempio sul modem FASTGate rtv1907vw-d228 basta seguire questa procedura:

  • Per ricevere connessioni dall'esterno della rete Fastweb è necessario richiedere se il provider non lo fornisce in automatico, l'indirizzo IP pubblico al supporto telefonico disponibile al numero 192193 per l'utenza home
  • Accedere al Fastgate tramite il vostro browser preferito, nel mio caso Firefox, copiando l'indirizzo 192.168.1.254 oppure myfastgate nella barra degli indirizzi
  • Al primo accesso sarà richiesto di impostare una password
  • Fare il login
  • Cliccare su Avanzate

E' possibile utilizzare sia la configurazione semplificata che assegnare manualmente le porte da aprire nel caso non fosse disponibile il programma o non funzionasse con la configurazione preimpostata

Configurazione semplificata porte

Seguiamo questa procedura per abilitare le porte in ingresso

  • Entriamo nella scheda Avanzate
  • Clicchiamo a sinistra, su configurazione semplificata porte
  • Nella sezione Port mapping servizi, associa nuovo port mapping a servizio
  • Selezioniamo il servizio, ad esempio emule, bittorrent, ssh...
  • Selezioniamo dispositivo online oppure l'indirizzo IP del dispositivo a cui associare il port forward
  • Selezioniamo la casella vuota a destra della schermata e applica

Potete trovare gli screenshot nella galleria in testa all'articolo

Configurazione manuale porte

Nel caso non fosse disponibile il servizio richiesto o non funzionasse possiamo configurare manualmente quali porte aprire e verso quale dispositivo della nostra rete seguendo questa procedura

  • Entriamo nella scheda avanzate
  • Clicchiamo a sinistra, su configurazione manuale porte
  • Lasciamo disabilitate DMZ e Firewall
  • Clicchiamo Associa nuovo port mapping
  • Aggiungiamo il nome del servizio
  • L'indirizzo IP del dispositivo a cui associare le porte
  • Selezioniamo l'intervallo di porte, (se solo una possiamo inserire lo stesso numero) e il protocollo
  • Solitamente si utilizzano le stesse porte sia esterne che interne
  • Click su applica

Potete trovare gli screenshot nella galleria, all'inizio dell'articolo

IP fisso sul PC

Per far si che il nostro PC non cambi IP, perdendo l'associazione delle porte, è necessario configurare sulla macchina un IP statico, quà trovate la guida per settare un IP fisso su Windows

IP fisso su Linux

Su Linux è possibile utilizzare modificare il file /etc/hosts, settando un IP della rete, oppure utilizzare Network-Manager per una configurazione da interfaccia grafica

Share is Care!

Spero che questa guida ti sia stata utile, se ti ha aiutato, ti è piaciuta, è stata un buon rimedio contro l'insonnia, o il tuo gatto ha utilizzato con piacere la stampa come lettiera, condivici sui social, puoi anche lasciare un commento, o mandarci un messaggio!