Fattura elettronica per la Pubblica Amministrazione, FatturaPA



Galleria: 
Fattura Elettronica Pubblica Amministrazione FatturaPA

FatturaPA chi deve utilizzarla

Fra pochi giorni sarà obbligatorio per chi offre servizi alle Pubbliche Amministrazioni utilizzare la fatturazione elettronica.
Da questa data le amministrazioni non potranno più ricevere ne pagare le fatture cartacee inviate tramite i canali tradizionali ma dovranno avvalersi obbligatoriamente della fatturazione elettronica
La Fattura elettronica o FatturaPA differisce dalla fatturazione classica e dall'invio anche elettronico tramite file ad esempio PDF e segue le norme contenute nel decreto 55/2013 che ne regolano l'emissione, la trasmissione e il ricevimento.

Caratteristiche della Fattura elettronica

  • Viene creata in formato XML con i codici della pubblica amministrazione di destinazione (Specifiche tecniche formato e esempi file)
    • Questo è un file codificato tramite software che indica tutti i dati della fattura (mittente, destinatario, importo...) utilizza codici standard per esser facilmente importato nei sistemi informatici
    • Il file creato dal programma di fatturazione elettronica o da gestionale (se abilitato) sarà nomefattura.xml
    • Il file xml dovrà contenere i codici identificativi univoci dell'ufficio di destinazione
  • Deve essere firmata digitalmente con tramite firma qualificata di chi la emette per attestarne l'autenticità
  • La conservazione delle fatture va effettuata presso soggetti accreditati ed ha una obbligo di 10 anni dall'emissione
  • L'invio avviene attraverso il sistema di interscambio (SDI) che ritornerà i messaggi dello stato di ricezione e gli eventuali errori
  • Non è necessario apporre le marche temporali sulle fatture
  • Al fine di garantire l'effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni, le fatture elettroniche devono riportare il Codice Identificativo Gara-CIG e il Codice Unico di Progetto-CUP, in caso di fatture relative ad opere pubbliche, in mancanza la Pubblica Amministrazione non può procedere al pagamento della fattura.

Creazione delle fatture elettroniche opensource

La regione Lazio in collaborazione con l'Agenzia per l'Italia Digitale (AGID) ha messo a punto una soluzione opensource, "Modulo Fatturazione Attiva" per la generazione delle fatturePA, che è possibile provare tramite il download di una macchina virtuale virtualbox, basata su Linux (Fedora 64bit)
Questo sistema non fornisce però la firma digitale, la conservazione a norma ne l'invio al sistema di interscambio ma si occupa solo della generazione del file xml
Dai test effettuati su vari software ad ora ci è sembrato il migliore per la generazione delle fatture, anche se ha il forte limite di non interfacciarsi con il resto del processo di conservazione e invio, che è da fare a parte

Servizi disponibili online

Valutando alcuni dei servizi disponibili online anche in base al costo due sono le alternative possibili per chi non ha grandi budget:

  • MePA: la creazione e la conservazione a norma della fattura elettronica gratis, si può fare direttamente l'invio all'SDI ma necessita di firma digitale e iscrizione
  • Aruba Docfly: 25€ annui, creazione, conservazione e invio senza necessità di firma digitale (in questo momento soffre di un problema bloccante nella creazione delle fatture)

Collegamenti

Di seguito abbiamo raccolto alcuni link interessanti per chi si avvicina alla fatturazione elettronica per la Pubblica Amministrazione per la prima volta e per chi vuole approfondire gli argomenti appena trattati

Sul sito della fatturaPA è visibile un video di introduzione
Elenco codici di invio delle pubbliche amministrazioni
Simulazione di creazione e invio delle FatturePA

Un interessante post sul sito Pionero: Fattura elettronica per tutti

Sei a Reggio Emilia e vorresti una consulenza gratuita per l'installazione? Chiamaci!