Salta al contenuto principale

Ansible Automazione Upgrade e Reboot Istanze Debian e Red Hat

Ansible è da lungo tempo riferimento nel mondo dell'automazione delle infrastrutture, questo strumento potente e flessibile consente a sistemisti Linux, amministratori di Network, DevOps e Architect, di gestire configurazioni, deployment e di automatizzare aggiornamenti, reboot di istanze multiple anche con differenti distribuzioni.

Nella nostra esperienza di consulenza abbiamo spesso scritto playbook per automatizzare task manuali, dalla configurazione delle Virtual Machine, al setup di web server LAMP, ad architetture più complesse con Continuos Integration e Continuos Deployment (CI/CD) basata su Ansible.

In questa guida breve, vedremo come utilizzare Ansible di Red Hat per l'upgrade di istanze basate su Debian e Red Hat, inclusa una vasta gamma di distribuzioni derivate come Ubuntu, Mint, CentOS, Fedora, e se richiesto, eseguire il reboot.

Definizione delle Variabili

Iniziamo il nostro Playbook Ansible con l'impostazione delle variabili.
Questo ci permette di personalizzare il timeout di connessione al reboot, il ritardo dopo il riavvio e il tempo massimo di timeout.

  vars:
    reboot_connect_timeout: 5
    reboot_post_reboot_delay: 15
    reboot_timeout: 600

Aggiornamento del Cache dei Pacchetti

Successivamente, eseguiamo un aggiornamento della cache dei pacchetti, per le istanze basate su Debian (e distribuzioni derivate come Ubuntu, Mint, ecc.). Questo è un passaggio importante per garantire che Ansible abbia accesso alle ultime versioni dei pacchetti.

  - name: Update apt cache
    ansible.builtin.apt:
      update_cache: true
    when: ansible_os_family == "Debian"

Upgrade Completo dei Pacchetti

Il passo successivo è l'upgrade completo di tutti i pacchetti presenti nell'istanza, indipendentemente dalla famiglia del sistema operativo, che sia Debian, Red Hat o qualsiasi distribuzione derivata. L'azione ansible.builtin.package viene utilizzata per questo scopo con lo stato impostato su "latest" e il nome su "*". Questo significa che verranno ricercati tutti i pacchetti installati e verranno aggiornati all'ultima versione disponibile.

  - name: Perform full patching and upgrade
    ansible.builtin.package:
      state: latest
      name: '*'

Controllo del Reboot

Il playbook controlla poi se è necessario un reboot. Ansible utilizza il modulo ansible.builtin.stat per verificare l'esistenza del file /var/run/reboot-required. Questo file è presente quando un pacchetto installato richiede un reboot per completare l'installazione o l'aggiornamento.

  - name: Check if reboot required
    ansible.builtin.stat:
      path: /var/run/reboot-required
    register: reboot_required_file

Se il file esiste, Ansible esegue un reboot dell'istanza utilizzando il modulo ansible.builtin.reboot. Le variabili di timeout configurate in precedenza vengono utilizzate in questo passaggio.

  - name: Reboot if required
    ansible.builtin.reboot:
      connect_timeout: "{{ reboot_connect_timeout }}"
      post_reboot_delay: "{{ reboot_post_reboot_delay }}"
      reboot_timeout: "{{ reboot_timeout }}"
    when: reboot_required_file.stat.exists

Conclusione

Questo Playbook dimostra la potenza e la flessibilità di Ansible nel gestire attività complesse come l'upgrade di sistemi e la gestione dei reboot. Ricorda, che questo è un esempio generico e potrebbe essere necessario personalizzarlo in base alle specifiche esigenze del tuo ambiente.

Ricorda: l'automazione è un ottimo strumento, ma deve essere sempre accoppiata con buone pratiche di testing preventivo e monitoraggio. Quindi, prima di implementare questo playbook in produzione, assicurati di averlo testato in un ambiente di staging o di sviluppo.

Ansible può semplificare notevolmente la gestione delle tue istanze Debian, Red Hat e delle relative distribuzioni derivate, permettendoti di concentrarti su altri aspetti importanti della tua infrastruttura.

Consulenza DevOps Gratuita

In un mondo sempre più orientato verso il digitale e l'automazione, avere un partner esperto di DevOps al tuo fianco può fare la differenza. Se stai cercando supporto per gestire la tua infrastruttura, ottimizzare i tuoi processi o sfruttare al meglio strumenti come Ansible, il nostro team di consulenti DevOps è pronto ad assisterti.
Offriamo consulenza su misura per aiutarti a migliorare la tua pipeline di delivery, a implementare le best practice DevOps e a costruire soluzioni robuste e scalabili. Che tu stia cercando di automatizzare l'upgrade delle tue istanze di server o di migliorare la tua infrastruttura nel suo complesso, siamo qui per aiutarti.

Non esitare a contattarci per una consulenza gratuita per raggiungere i tuoi obiettivi di DevOps. Facciamo la differenza insieme.

Aggiungi un commento

Text Only

  • Nessun tag HTML consentito.